fbpx
immagine del caricatore
La leggenda di
la famiglia Guzmàn

Per capire il marchio e le sue origini, è necessario comprendere i segreti della famiglia Guzmàn, dal suo arrivo a Caracas fino all'acquisizione della distilleria da parte della famiglia Jimènez.

Una storia che ad alcuni può sembrare originale, ad altri molto classica, ma che rimane fondamentale per capire le origini del prodotto.

rum speziato della Giamaica

Capitolo 1

rum speziato della Giamaica

Tutto è iniziato negli anni '70Arturo Guzmàn, unico erede della famiglia Guzmàn e proprietario di una propria distilleria, viveva nel lusso e nella lussuria.

La famiglia Guzmán, una delle più influenti del Venezuela, aveva costruito la sua reputazione per decenni su una passione per il rum, l'amore per il lavoro ben fatto e un know-how inimitabile.

Il loro segreto: la creazione di una miscela unica di rum giamaicani e della Reunion. per servire la ricerca di un equilibrio gustativo ottimale, unica ossessione del creatore, il padre di Arturo, Don Jesé.

Emigrati in Venezuela nel 1911, Don Jesé e sua moglie Sofia, biologi di formazione, partirono alla ricerca dell'oro nero e alla fine trovarono l'oro marrone a Los Teques, un sobborgo di Caracas.

La distilleria era parte integrante di questa famiglia e nel 1931, quando nacque il figlio Arturo, dopo nove mesi di duro lavoro, come simbolo, svilupparono una ricetta unica che chiamarono Don Jesé G. Ron.

rum speziato della Giamaica
rum speziato della Giamaica

Capitolo 2

rum speziato della Giamaica

Don Jesé ha cercato per quattro decenni di interessare il suo unico figlio a tutti gli aspetti della ricetta, ma nulla ha funzionato. Arturo, invece, sembrava preferire la vita da bohémien, le compagnie dubbie e le avventure di una notte.

Nel 1971, il destino della distilleria cambiò quando Don Jesé e Sofia rimasero uccisi in un incidente stradale in un contesto di cartelli e politici corrotti.

Arturo decise di rinominare il suo rum di punta Don Jesé G. Ron, uno degli emblemi nazionali del paese, in El Magnifico Ron.

Comincia a esportare il suo nuovo rum a livello internazionale, trascurando il suo mercato storico, prendendosi gioco dei problemi contabili e della più che dubbia reputazione dei suoi interlocutori, lusingando nel contempo il suo insaziabile ego. Era interessato solo al mondo intero...

Nel 1981, Arturo si innamora letteralmente di Marisol "La Pequeña" Jimenez, una ragazza di Mérida dal carattere forte, sorella di Juan, storico braccio destro di Don Jesé.

Capitolo 3

rum speziato della Giamaica

Marisol, pur essendosi sposata con Arturo nel 1986, sentiva che il suo matrimonio stava andando a rotoli e che lui, trascurando l'eredità e preferendo la sua nuova vita nordamericana, si accontentava di vivere della sua pensione, anche se questa era diminuita con il passare degli anni.

Juan, che aveva ripetutamente avvertito la sorella dello stato della distilleria, non ne poteva più. La sua vita e il suo strumento di lavoro stavano appassendo giorno dopo giorno e un sentimento di dolore misto a rabbia era cresciuto dopo la morte del suo mentore.

Nel giugno 1987, hanno preso in mano la situazione e hanno deciso di rimescolare le carte. Durante una serata di gala, La Pequeña lo sfida davanti al suo pubblico, ma conosce già la sua reazione. Prese in mano una moneta da 20 pesos, la tese davanti al marito e si offrì di lanciare una moneta per la sua distilleria, per dimostrare a tutti se era davvero l'uomo che diceva di essere.

Si sentiva alle strette ma, con grande sorpresa di tutti, ancora una volta lasciò che il suo ego avesse la meglio sulla ragione. E quello che doveva succedere è successo...
In quel periodo la famiglia Jimenez assunse la gestione della distilleria.

rum speziato della Giamaica
rum speziato della Giamaica

epilogo

rum speziato della Giamaica

Per rendere omaggio al suo mentore, Juan non solo ha riabilitato la sua ricetta, ma si è anche preoccupato di far apporre a ciascuna delle bottiglie destinate al mercato di esportazione la sovraetichetta con il marchio El Cabrón, simbolo del periodo trascorso da Arturo nella distilleria di famiglia...

La leggenda narra che non riuscì a sopportare l'umiliazione e passò il resto della sua vita a cercare di recuperare l'intera produzione in modo che nessuno potesse entrarne in possesso e cercare così di coprire l'affronto subito.

rum speziato della Giamaica

Trovare un punto vendita
Vicino a te

Utilizzate il nostro strumento online per trovare facilmente il negozio che ha il prodotto nella vostra zona!
rum speziato della Giamaica
rum speziato della Giamaica
La leggenda di
la famiglia Guzmàn

Per capire il marchio e le sue origini, è necessario comprendere i segreti della famiglia Guzmàn, dal suo arrivo a Caracas fino all'acquisizione della distilleria da parte della famiglia Jimènez.

Una storia che ad alcuni può sembrare originale, ad altri molto classica, ma che rimane fondamentale per capire le origini del prodotto.

rum speziato della Giamaica
rum speziato della Giamaica

Capitolo 1

rum speziato della Giamaica

Tutto è iniziato negli anni '70Arturo Guzmàn, unico erede della famiglia Guzmàn e proprietario di una propria distilleria, viveva nel lusso e nella lussuria.

La famiglia Guzmán, una delle più influenti del Venezuela, aveva costruito la sua reputazione per decenni su una passione per il rum, l'amore per il lavoro ben fatto e un know-how inimitabile.

Il loro segreto: la creazione di una miscela unica di rum giamaicani e della Reunion. per servire la ricerca di un equilibrio gustativo ottimale, unica ossessione del creatore, il padre di Arturo, Don Jesé.

Emigrati in Venezuela nel 1911, Don Jesé e sua moglie Sofia, biologi di formazione, partirono alla ricerca dell'oro nero e alla fine trovarono l'oro marrone a Los Teques, un sobborgo di Caracas.

La distilleria era parte integrante di questa famiglia e nel 1931, quando nacque il figlio Arturo, dopo nove mesi di duro lavoro, come simbolo, svilupparono una ricetta unica che chiamarono Don Jesé G. Ron.

rum speziato della Giamaica

Capitolo 2

rum speziato della Giamaica

Don Jesé ha cercato per quattro decenni di interessare il suo unico figlio a tutti gli aspetti della ricetta, ma nulla ha funzionato. Arturo, invece, sembrava preferire la vita da bohémien, le compagnie dubbie e le avventure di una notte.

Nel 1971, il destino della distilleria cambiò quando Don Jesé e Sofia rimasero uccisi in un incidente stradale in un contesto di cartelli e politici corrotti.

Arturo decise di rinominare il suo rum di punta Don Jesé G. Ron, uno degli emblemi nazionali del paese, in El Magnifico Ron.

Comincia a esportare il suo nuovo rum a livello internazionale, trascurando il suo mercato storico, prendendosi gioco dei problemi contabili e della più che dubbia reputazione dei suoi interlocutori, lusingando nel contempo il suo insaziabile ego. Era interessato solo al mondo intero...

Nel 1981, Arturo si innamora letteralmente di Marisol "La Pequeña" Jimenez, una ragazza di Mérida dal carattere forte, sorella di Juan, storico braccio destro di Don Jesé.

rum speziato della Giamaica

Capitolo 3

rum speziato della Giamaica

Marisol, pur essendosi sposata con Arturo nel 1986, sentiva che il suo matrimonio stava andando a rotoli e che lui, trascurando l'eredità e preferendo la sua nuova vita nordamericana, si accontentava di vivere della sua pensione, anche se questa era diminuita con il passare degli anni.

Juan, che aveva ripetutamente avvertito la sorella dello stato della distilleria, non ne poteva più. La sua vita e il suo strumento di lavoro stavano appassendo giorno dopo giorno e un sentimento di dolore misto a rabbia era cresciuto dopo la morte del suo mentore.

Nel giugno 1987, hanno preso in mano la situazione e hanno deciso di rimescolare le carte. Durante una serata di gala, La Pequeña lo sfida davanti al suo pubblico, ma conosce già la sua reazione. Prese in mano una moneta da 20 pesos, la tese davanti al marito e si offrì di lanciare una moneta per la sua distilleria, per dimostrare a tutti se era davvero l'uomo che diceva di essere.

Si sentiva alle strette ma, con grande sorpresa di tutti, ancora una volta lasciò che il suo ego avesse la meglio sulla ragione. E quello che doveva succedere è successo...

In quel periodo la famiglia Jimenez assunse la gestione della distilleria.

rum speziato della Giamaica

epilogo

rum speziato della Giamaica

Per rendere omaggio al suo mentore, Juan non solo ha riabilitato la sua ricetta, ma si è anche preoccupato di far apporre a ciascuna delle bottiglie destinate al mercato di esportazione la sovraetichetta con il marchio El Cabrón, simbolo del periodo trascorso da Arturo nella distilleria di famiglia...

La leggenda narra che non riuscì a sopportare l'umiliazione e passò il resto della sua vita a cercare di recuperare l'intera produzione in modo che nessuno potesse entrarne in possesso e cercare così di coprire l'affronto subito.

rum speziato della Giamaica
it_IT
Torna su
rum speziato della Giamaica

Hola Cabrón!

Avete più di 18 anni?

Per accedere a questo sito web è necessario essere maggiorenni.

Accedendo a questo sito, l'utente accetta le Condizioni d'uso e l'Informativa sulla privacy.